Colloquio di lavoro? Quali sono i gioielli da indossare

7 secondi e 5 consigli per fare una buona prima impressione

Si dice che non sia semplice dare un’idea veritiera di noi stessi, se la prima ‘immagine’ che lasciamo nel nostro interlocutore non è ottima. Una delle frase maggiormente conosciute a tal proposito recita: "Non esiste una seconda volta per fare un’ottima prima impressione".

Sembra infatti che per trasmettere una buona sensazione di noi, per esempio, durante un incontro professionale, o al recruiter che ci ha convocato per un colloquio di lavoro, abbiamo lo spazio temporale di 7 secondi. Proprio pochi, eh?

In quest’ultima occasione, per esempio, quello che riusciamo ad esprimere di noi stessi, la nostra preparazione ovviamente, e la capacità di porsi in chiave professionale si rivelano fondamentali. Ma lo è altrettanto anche come ci presentiamo ad una prima occhiata - il vestito che scegliamo ed i gioielli che decidiamo facciano da accessori al nostro outfit. Qui trovi 5 consigli che siamo sicuri ti aiuteranno a scegliere il giusto gioiello per presentarti ad un colloquio di lavoro e che si adatterà al meglio alla tua ‘mise’ scelta per l’occasione. Segui queste indicazioni e siamo sicuri che troverai quello che ti rappresenta al meglio.

Sii a tuo agio

I migliori consigli sono quelli di cercare sempre di mantenere un profilo di discrezione in una simile occasione. Ma è pur vero che la cosa più importante è quella di essere a proprio agio in un contesto in cui si è protese a fare il meglio. Fra i due eccessi è preferibile scegliere un low profile, uno stile passe-partout, evitando così di scoprirsi a disagio nel bel mezzo della presentazione. Alcuni modelli della collezione Sence Copenhagen, disponibili presso Bottega Orafa, possono fare perfettamente al caso!

collezione sence copenhagen

Sii te stessa

Un piccolo tocco personale, qualcosa che ti rappresenti, magari un anello o un ciondolo di piccole dimensioni che indossi giornalmente, nelle tue attività usuali, e ti dà conforto durante questo importante incontro, può essere un’ottima scelta. Sentirsi se stessi è il primo passo fondamentale per restituire un'immagine genuina a chi abbiamo di fronte. Hai un anello porta fortuna? Ti piacerebbe averne uno? Affidati a chi saprà consigliarti il ‘tuo’ piccolo gioiello ideale, combinandolo con la tua personalità.

Stupisci con la tua personalità non con l'accessorio

L’attenzione dell’interlocutore deve sempre rimanere fissa sulla tua professionalità, i tuoi skill e l’interesse all’ascolto attivo da parte sua. Perciò l’idea migliore è quella di indossare sempre qualcosa che lasci a te tutta la centralità dell’incontro, che sia omogeneo ed in linea con la tua personalità e non monopolizzi troppo l’attenzione su di sé. Infatti un gioiello troppo eccentrico può distogliere l’attenzione dell’astante dal contenuto della presentazione. Un sottile bracciale in oro bianco, o argento. Un anello che orni la mano ma non la nasconda; o magari un girocollo in oro bianco, che addolcisca uno scollo tondo o una giacca di taglio maschile. Inoltre, nel caso si vogliano indossare orecchini, in questo caso ti consigliamo di preferirli di piccole dimensioni o a bottone, che rimangano vicini al viso, lo incornicino, senza prevalere.

Appropriato al ruolo

Sebbene sia sempre da scegliere la moderazione all’eccentricità, la sobrietà alla stravaganza, la scelta dei gioielli, così come l’outfit, può talvolta aderire o assomigliare al ruolo che hai intenzione di andare a ricoprire. Infatti, mentre per un lavoro di ufficio ‘tradizionale', è opportuno sempre mantenere una eleganza formale più standard, se ti proponi per un lavoro creativo (art director, pubblicitario, stilista di moda, ecc…) può non essere fuori luogo mostrare creatività anche nell’indossare quel gioiello più particolare che rappresenta il tuo stile nella vita e sul luogo di lavoro.

Un anello con un simbolo unico, magari disegnato da te, per esempio può essere testimonianza del tuo gusto e della ricerca personale di originalità. Stile che porterai poi anche nel tuo lavoro, dove riverserai tutta la creatività.

Attenzione ai colori

Importante infine è anche la scelta dei colori degli accessori. Oltre a quello che comunichiamo con la scelta della forma dei nostri gioielli, anche il colore delle pietre (preziose, semipreziose o dure) e la scelta del metallo hanno una loro importanza.

Il bianco e i colori neutri (argento, oro bianco, pietre trasparenti) sono da preferire per un incontro di lavoro. Riflettono calma, lealtà ed equilibrio. Anche il blu e le sue varianti sono un’ottima scelta (ad esempio un turchese, un quarzo azzurro o un lapislazzuli); questo colore infatti rappresenta professionalità, inspira fiducia e forza. Il viola (ametista ad esempio) richiama la creatività e l’immaginazione. Mentre il verde trasmette vita, pace e serenità.

"I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio”  
Leonardo da Vinci