Blog

 

La riviera come promessa, lo stile come certezza

A testimonianza dell'amore per la propria compagna di vita c'è da sempre l’usanza di regalare l’anello di fidanzamento, un valore imperituro che rimanga a sancire l’unione che si basa su promessa di futuro e vita insieme.

Sembra che l’abitudine sia nata già nel periodo dell’Antica Roma, quando venivano regalate due fedi alla propria donna, una di valore più elevato da indossare durante i momenti della giornata, in cui dedicava il suo tempo alla vita sociale, e una di valore più modesto, da tenere all’interno delle mura domestiche. 

Dopo questo periodo si ritrova, a più riprese e con diverse usanze e abitudini, la tradizione del regalo prematrimoniale, che il futuro marito dona alla futura moglie. 

Una delle frasi più conosciute, che trae origine da una popolare pubblicità della fine degli anni 40, rimasta poi nell’uso comune, ricorda che un diamante è per sempre. Essendo questa particolarissima pietra composta di carbonio puro, la sua resistenza come materia sfida il tempo e gli accidenti. Un richiamo per ribadire la metafora dell’amore nella vita di una persona. Ogni anello di fidanzamento ha la sua particolarità e le sue caratteristiche.

Solitario, Trilogy o Riviera?

Abbiamo già parlato qui del solitario.

Un’altra scelta alternativa al solitario e molto apprezzata è senz’altro l’anello trilogy, caratterizzato da una sequenza di tre pietre; esso testimonia l’amore passato, quello presente e la promessa di amore futuro.  

Anello Trilogy con due gemme aggiunte

In questo gioiello di Bottega Orafa sono state anche aggiunte due gemme, che rendono il tutto più unico e il disegno più uniforme.
La riviera inoltre può avere 5 diamanti incastonati in sequenza sul davanti della mano oppure anche a giro completo, che circondano tutto intorno il dito.
Alcuni vip del mondo dello spettacolo e della moda hanno recentemente scelto quest’ultima opzione per la loro promessa di matrimonio, rendendolo particolarmente popolare negli ultimi anni. 
Bottega Orafa  ne propone una versione con disegno serpente e diamante finale posto in scalatura.

Anello fascia in brillanti serpente

C’è infine una scelta fra tutte le tipologie di anello, che da sempre è considerata evergreen, viene indossata dalle donne di tutte le età, ed è proprio la riviera a 5 pietre o più. 
Classica e sempre opportuna, Bottega Orafa ha pensato a una bella e armonica alternativa anche in versione scalare.

Anello Riviera scalare cinque pietre

Nata dall’idea di utilizzare più pietre, ciascuna di caratura minore del solitario, ma con il preciso scopo di rendere tutto l’insieme estremamente elegante e prezioso, la riviera si adegua perfettamente a tutti gli stili, alle donne di ogni età. 

Dona leggerezza alla mano, moltiplica la luce delle pietre preziose, viene solitamente montata con diamanti a taglio brillante, ma molto spesso si scelgono anche zaffiri o smeraldi, che completano il disegno di luce del gioiello.   

Particolarmente originale è anche l’idea di indossare un anello composto da due riviere incrociate, con una sequenza più lunga di diamanti.

Anello fascia due riviere incrociate

Con questo movimento dato all'anello, ne acquista moltissimo la linea della mano e i diamanti in taglio brillante offrono la luce migliore per accentuare la modernità di un classico rivisitato. 

 

Gioielli di fine artigianato italiano