Il promise ring: un anello per ricordare e per promettere

Mi faccio un nodo al fazzoletto, anzi no… al dito!

Capitato mai di volersi ricordare una cosa ed essere molto determinati nel farlo? A tutti è successo di cercare un modo per 'guidare' la propria memoria e forzarla a tener presente qualcosa di importante che non vogliamo assolutamente dimenticare.

Ecco che usiamo degli stratagemmi per farlo, e quello di fare un nodo a qualcosa che abbiamo sempre sotto gli occhi è un modo utile e simpatico per non perderne traccia.

Si tratta di una tradizione molto antica, al fine di ricordare un impegno preso, una promessa fatta. Ad un’altra persona o a se stessi.

C’è anche l’usanza di legare un filo rosso al dito della mano, che richiama una antica leggenda cinese, diffusa poi in Giappone: ognuno di noi ha un immaginario e indistruttibile filo rosso legato al proprio mignolo sinistro dalla nascita che lo lega indissolubilmente alla sua anima gemella: il filo ci unisce ad un’altra persona che prima o poi incontreremo nella vita.

Anche da qui l’abitudine di annodarsi realmente al dito un piccolo filo rosso, unendo l’azione ad un pensiero...di intesa, di impegno o di vendetta? 

Chi non ha detto o sentito dire: “questa me la lego al dito!” a simboleggiare la volontà di tenere sempre ben presente nella propria mente il torto subito? Molto più dolce invece il significato del promise ring, da sempre il regalo perfetto tra innamorati.
 

Un “promise ring” per dire le cose importanti

Il passo dal nodo, per ricordare una promessa, all’anello, per suggellarla, è breve. 

La tradizione è piena di aneddoti simpatici e sentimentali legati all’anello della promessa. Esso può essere un simbolo di impegno verso un’altra persona, di fedeltà, castità o monogamia, ma anche tangibile segno di amicizia fra due persone, di amore materno verso il proprio figlio, di affetto filiale verso un proprio genitore. 

C’è inoltre chi fa promessa a se stesso di rimanere sobrio e parco e la riafferma con un anello da indossare ogni giorno.

Può essere un piccolo stimolo a raggiungere un obiettivo o testimonianza di un evento importante. Spesso però il significato più frequente rimane quello della promessa di fedeltà e amore fra due amanti.

Nel passato si pensava che nel dito anulare scorresse la vena collegata con il cuore; la vena amoris. Ed ecco che spesso, come l’anello di fidanzamento, anche il “ promise ring”, che ricorda e riafferma ogni giorno affetto e legame, si indossa all’anulare sinistro. Ma ci sono molti modi di indossarlo; al dito indice per indicare la promessa, al dito mignolo, ma anche infilato nella collana preferita con noi sempre al collo. 

“Le promesse sono gli unici appuntamenti a cui non dovresti mai mancare.”

Gli ultimi trend della moda inoltre suggeriscono di suggellare le promesse fatte con un anello, con scritte e stralci di frasi, di significato simbolico e profondo, incise all’esterno o all’interno del promise ring. 

Ecco che personalizzare il messaggio diventa un esercizio di fantasia e creatività, oltre che di impegno...Un modo per far diventare unico e personale il nostro dono.

Allora, mai regalato un promise ring a qualcuno?